Pile a bottone/moneta sono batterie appositamente progettati per una vasta gamma di piccoli elettrodomestici quali protesi acustiche, orologi e giocattoli. Queste batterie hanno la forma di un pulsante/moneta, quindi il loro nome, e sono disponibili in diverse dimensioni.

  • L’ingestione di pile a bottone e’ spesso diagnosticata in maniera errata per le seguenti ragioni:
    • L’ingestione di batterie, in particolare da parte di bambini, non avviene in presenza di altre persone.
    • L’ingestione di batterie non provoca alcun sintomo: nel caso specifico di ingestione di pile al litio, i sintomi sono simili a quelli di una normale influenza.
    • Le pile a bottone possono facilmente essere scambiate per piccole monete.
  • Le pile a bottone possono essere altamente pericolose se rimangono bloccate nell’esofago; l’intervento medico immediato è quindi fondamentale. Il rischio e’ ancor più elevato per pile a bottone contenenti litio, a causa dell’alto voltaggio. Maggiore è il diametro della pila, maggiore sarà la probabilità di rimanere bloccata, aumentandone ulteriormente la pericolosità
  • Qualora il medico curante non sia in grado di definire con certezza la tipologia di batteria ingerita, il trattamento sanitario da seguire dovrà basarsi sulla supposizione che sia stata ingerita una pila al litio.
  • In caso di sospetta ingestione, attenersi alle seguenti linee guida:
    • Non ingerire cibi o bevande fino a che non sia stata esclusa tramite radiografia la presenza di batterie nell’esofago.
    • Se il paziente è asintomatico, dedicare 5 minuti per determinare il numero identificativo della pila sulla confezione o di una pila equivalente (se disponibile).
    • Bambini fino ai 12 anni di età devono essere sottoposti immediatamente ad un accertamento radiografico, a prescindere dalla dimensione della pila. Per bambini di età superiore a 12 anni l’accertamento radiografico e’ raccomandato qualora la pila ingerita superi i 12 mm di diametro o in presenza di sintomi, se più di una pila e’ stata ingerita, se contemporaneamente e’ stato ingerito un magnete o nel caso mi malattie esofagee pre-esistenti.
    • Non attendere che i sintomi diventino più intensi. Le pile a bottone contenenti litio possono causare gravi ustioni in sole 2 ore dall’ingestione. Il paziente potrebbe inizialmente non manifestare alcun sintomo, o avere nausea, vomito, tosse, calo dell’appetito, bava alla bocca, stridore, disfagia, febbre o ematemesi.
    • Le pile devono essere rimosse immediatamente dall’esofago. Una rimozione endoscopica e’ preferibile in quanto, grazie alla migliore visualizzazione dell’esofago, potrà essere determinato il trattamento medico più opportuno.
    • Perforazioni esofagee, fistole nella trachea o nei principali vasi sanguigni potrebbero comparire fino a 28 giorni successivi la rimozione della pila. E’ altamente indicato un monitoraggio frequente per evitare tali complicazioni. E’ importante anticipare potenziali danni permanenti alle vie respiratorie e paralisi delle corde vocali causate dalla blocco di pile nell’esofago superiore. E’ infatti opportuno ricordare che stenosi esofagee e spondilodiscite potrebbero manifestarsi solo settimane o mesi dopo l’ingestione.
    • Qualora la pila a bottone ingerita abbia attraversato l’esofago e non siano stati provocati danni gastrointestinali evidenti (ovvero non sono presenti sintomi), permettere alla pila di essere espulsa naturalmente.
    • Un pronto intervento medico è opportuno qualora si verifichino sintomi o se un pila a bottone di grandi dimensioni (maggiore di 20 mm di diametro) non abbia attraversato il piloro entro 4 giorni dall’ingestione. Per tutti gli altri tipi di ingestione, i pazienti possono monitorare le proprie condizioni a casa seguendo una dieta normale e regolare attività, fino a che la batteria non abbia attraversato l’intero sistema digestivo.
    • Confermare il passaggio attraverso il controllo delle feci o ripetere le analisi radiografiche se il passaggio non è stato documentato entro 10/14 giorni dall’ingestione.

Queste linee guida sono state elaborate sulla base di indicazione fornite da specialisti di comprovata esperienza nel settore.

ADVICE_MEDICAL